Cerca
Filters
Close

Ammortizzatori Harley

Ammortizzatori con vaschetta piggyback - Sospensioni ribassate - Ammortizzatori Progressive

Vedi come
Ordina per
Visualizza per pagina

AMMORTIZZATORI HARLEY DAVIDSON

Gli ammortizzatori rivestono un ruolo fondamentale nella moto, poiché incidono sia sulla sicurezza
stradale sia sul piacere di guida. Ecco un elenco dei migliori ammortizzatori per ogni modello di Harley su
Customizzati.it

Quando si pensa ai lunghi viaggi o alle gite fuori porta in compagnia dei propri amici biker, la prima moto che viene in mente è l’Harley Davidson.
Questo modello è diventato un’icona per i centauri che amano scorrazzare su e giù durante le loro avventure “on the road”, ma negli ultimi anni ha subito qualche modifica.
Gli Harleysti di nuova generazione sono infatti più esigenti e richiedono maggiore attenzione non solo nella pulizia di guida, ma anche nell’estetica.
Ecco quindi che sono comparsi sul mercato nuovi ammortizzatori e assetti Harley Davidson, capaci di adattarsi ad ogni necessità.

Ammortizzatori con vaschetta Piggyback

Tra le principali novità ci sono gli ammortizzatori con vaschetta Piggyback, ideali per l’utilizzo stradale. Il sistema Piggyback fornisce un’eccellente idraulica che si traduce in ottime prestazioni ed un’eccellente regolazione della estensione e della compressione.
 

Sospensioni ribassate

La scelta di ammortizzatori e sospensioni Harley Davidson va fatta con estrema cautela, poiché questi prodotti incidono notevolmente sullo stile di guida. Nell’apposita sezione di Customizzati.it sono disponibili ammortizzatori Harley Davidson che si adattano perfettamente ad ogni tipologia di moto. Le sospensioni ribassate consentono di modificare l’assetto della moto ed impostarlo secondo le proprie
necessità. La lunghezza degli ammortizzatori può variare, quindi nell’apposita area sono disponibili modelli di diverse lunghezze. A seconda della lunghezza del pezzo di ricambio, è possibile abbassare la moto dopo aver installato gli ammortizzatori. Il puntone ammortizzatore si adatta perfettamente sia alla tipologia di moto sia allo stile di guida di ogni biker, aumentando il livello di sicurezza stradale, alleggerendo le gomme ed assicurando in generale una guida più comoda. 
 

Ammortizzatori progressive

Gli ammortizzatori progressive offrono diversi settaggi che consentono di trovare l’impostazione più adatta per ogni tipo di moto. Ogni centauro può quindi portare l’Harley Davidson all’altezza che preferisce. Le sospensioni progressive sostituiscono le originali e modificano sia l’altezza della seduta, generalmente più bassa rispetto allo standard, sia la morbidezza dell’ammortizzatore. Gli ammortizzatori progressive si chiamano così perché vengono schiacciati con una forza che aumenta gradualmente. In questi modelli ci sono due molle che hanno passi diversi: il primo è più stretto, mentre il secondo è più ampio. La prima molla si schiaccia più velocemente, fornendo una risposta più morbida e di conseguenza maggiore stabilità e comfort sui manti stradali sconnessi e con piccole buche. Quando entra a contatto con la seconda molla il peso per premerla aumenta, attutendo meglio sollecitazioni molto forti. In alcuni casi c’è solo una molla all’interno della sospensione, plasmata per fornire due risposte diverse a seconda della forza con cui viene sollecitata. Alcuni ammortizzatori progressive offrono entrambe le opzioni, così ogni centauro può scegliere il modello più adatto in base alla propria Harley Davidson.
 

Quando cambiare gli ammortizzatori moto?

Gli ammortizzatori per garantire prestazioni eccellenti devono essere in un ottimo stato di forma, quindi vanno controllati periodicamente anche perché si consumano lentamente. Per verificare lo stato di salute dei puntoni di sospensione, è consigliabile monitorare il battistrada degli pneumatici che, se presentano un’usura irregolare, potrebbero indicare ammortizzatori malfunzionanti. Ammortizzatori difettosi o usurati possono allungare lo spazio di frenata e causare perdite di contatto degli pneumatici col terreno, aumentando i rischi per il motociclista alla guida.